Cos'è la radiazione beta e come proteggerla da essa?

проникающая способность бета-излучения Continuiamo la nostra conoscenza con il mondo della radioattività. Questo fenomeno è stato scoperto più di un secolo fa dallo scienziato francese Henri Becquerel. Maria Skladovskaya e Pierre Curie hanno dedicato la vita allo studio delle proprietà dei raggi misteriosi. Sono stati i primi a sentire i loro effetti perniciosi. Cosa sappiamo della radioattività ora? Si è scoperto che la radiazione radioattiva ha una composizione eterogenea. Questi sono due tipi di particelle (alfa e beta) e quanti di gamma.

In questo articolo, scopriremo cos'è la radiazione beta, dove c'è un tale tipo di radioattività in quanto colpisce una persona e quali sono i modi per proteggerla.

Cos'è la radiazione beta?

Dalla sua nascita, la radiazione beta è dovuta al decadimento dei nuclei degli atomi di elementi radioattivi. Sfuggendo alla cattività delle forze intranucleari, le particelle beta ereditano dall'atomo principale un'energia diversa e, di conseguenza, una velocità diversa. La velocità di fuga di queste particelle varia da 100 mila km / se alla velocità della luce. Pertanto, nell'aria, sono in grado di "attraversare" distanze diverse fino a 1800 cm. Nei tessuti biologici, le loro forze vitali sono libere di soli 2,5 cm. Questo è comprensibile. Poiché il potere penetrante della radiazione beta dipende dalla densità del mezzo.

распад ядер атомов радиоактивных элементов

A causa della massa trascurabile, le particelle beta si discostano facilmente dal percorso rettilineo, descrivendo le traiettorie più bizzarre nella sostanza.

Fonti naturali di radiazioni beta

La radiazione beta naturale è una corrente di minuscole particelle cariche che trasportano una carica elettrica negativa o positiva.

Quali sono le fonti di radiazioni beta? La natura non ha previsto alcuna fonte di radiazioni in grado di emettere solo radiazioni beta. Di norma, è solo uno dei componenti di una famiglia di radiazioni radioattive naturali. Arriva a noi dalle profondità cosmiche, penetra dall'interno della terra nei luoghi in cui giacciono i minerali contenenti particelle radioattive.

Ma alcuni elementi chimici nel decadimento radioattivo emettono particolarmente particelle beta (promezio, kripton, stronzio e altri).

Fonti artificiali di radiazioni beta

искусственные источники бета-излучения Insieme al naturale sfondo radioattivo, il mondo che ci circonda è costretto a esistere tra molte sorgenti di radiazioni create artificialmente. La radioattività indotta è molto spesso il pesante retaggio di incidenti da radiazioni, quando il decadimento β porta alla nascita di una nuova porzione di atomi radioattivi, ma con un diverso numero atomico nella tavola periodica.

Un incidente tecnogenico nella centrale nucleare di Fukushima 1 nel settembre 2013 ha provocato la fuoriuscita di acqua radioattiva. Di conseguenza, il contenuto di isotopi di cesio e stronzio che emettono particelle beta è cresciuto migliaia di volte.

La creazione di sorgenti di questa radiazione è spesso avviata da una persona intenzionalmente, per esigenze pratiche piuttosto specifiche.

Uso della radiazione beta

Proprio come altri tipi di radiazioni radioattive, la radiazione beta è ampiamente utilizzata in medicina. Questa è la beta terapia e la diagnostica dei radioisotopi.

  1. применение бета-излучения фото
    radioterapia

    Per scopi terapeutici, gli applicatori che emettono raggi beta vengono applicati alle aree interessate.

  2. Nei tumori maligni viene utilizzata la beta terapia interstiziale e intracavitaria. L'effetto terapeutico si ottiene grazie all'effetto distruttivo della radiazione beta sui tessuti patologicamente alterati.
  3. La diagnostica radioisotopica utilizza le particelle beta come etichetta radioattiva per rilevare il tessuto tumorale.

Le fonti di radiazioni beta sono utilizzate in chimica, per il controllo di una varietà di processi automatici, nella riparazione di automobili, in archeologia per determinare l'età delle rocce, ecc.

L'effetto della radiazione beta sull'uomo

In che modo questi rappresentanti del micromondo influenzano il corpo umano? Se la radiazione beta colpisce la pelle umana, i tessuti vengono bruciati. Il grado di danno in questo caso dipende dalla durata dell'irradiazione, dalla sua intensità e dalla struttura del tessuto. Particolarmente colpite sono le aree aperte del corpo e le mucose degli occhi.

Dopo l'incidente nella centrale nucleare di Chernobyl, in un raggio di oltre 100 metri, le persone che si sono messe a terra a piedi nudi hanno subito gravi ustioni ai piedi. Ma soprattutto gravi conseguenze si verificano quando una sostanza emette nel corpo particelle minuscole, ma non innocue. Questo porta alla ionizzazione delle molecole, alla morte cellulare, al rilascio di tossine che portano all'avvelenamento del corpo e, alla fine, a un esito fatale. Il pericolo di radiazioni beta è molto alto! Ogni particella beta con un valore energetico medio può formarsi nell'aria circa 30.000 coppie di ioni. Cioè, il suo intero percorso tra i tessuti viventi è disseminato di residui di molecole, che sono fonti di processi distruttivi nel corpo.

Nell'abitazione umana, la radioattività fino a un certo ritmo è un componente naturale come, per esempio, l'ossigeno. Il tasso di sicurezza della radiazione beta è 0,20 μSv / h. Se lo sfondo della radiazione ha superato questa frequenza di 2 volte, allora puoi rimanere in questa zona senza conseguenze per solo mezz'ora.

Protezione dalle radiazioni beta

Quando si tratta di persone le cui attività professionali, in un modo o nell'altro, sono collegate agli emettitori beta, vengono fornite le seguenti regole per la protezione e la riduzione al minimo delle conseguenze del loro impatto.

  1. защита от бета излучения
    radioprotettiva

    Quando si pianifica un lavoro a breve termine, si utilizzano i radioprotettori, sostanze introdotte nel corpo prima dell'inizio del lavoro nella zona di pericolo e in grado di indebolire l'effetto delle radiazioni. Sono iniettati nel corpo sotto forma di iniezioni o additivi alimentari.

  2. Tuttavia, la protezione principale dalla radiazione beta è di ridurre la sua intensità, rimuovendo dalla fonte di radiazioni il più a lungo possibile.
  3. La massima riduzione del tempo di permanenza vicino all'emettitore beta.
  4. Utilizzo di schermi protettivi in ​​vetro, plexiglass, lamiera di alluminio e altri metalli.
  5. Utilizzare maschere antigas per proteggere l'apparato respiratorio.
  6. Condurre il controllo dosimetrico costante sulla situazione di radiazioni.

Cosa fare se si è verificata l'esposizione:

  • lasciare rapidamente la zona di pericolo;
  • rimuovi vestiti e scarpe;
  • Lavare abbondantemente sotto acqua corrente con acqua e sapone.

Cosa dovrebbe sapere la gente comune, lontana dall'energia nucleare, per non diventare un inconsapevole oggetto di esposizione a una dose aggiuntiva di radiazioni beta?

Se si escludono le procedure mediche necessarie con la partecipazione di fonti beta, allora si dovrebbe sapere che l'operazione dei reattori nucleari produce iodio-131, che è una fonte di radiazioni beta significative. способ защиты Insieme alla massa vegetale verde, cadono nell'alimentazione animale e si accumulano nei prodotti lattiero-caseari. Inoltre, questo isotopo si ritrova un "rifugio" nella ghiandola tiroide, causando irradiazione interna. L'introduzione regolare nella dieta di prodotti ricchi di iodio stabile (frutti di mare) è una protezione efficace contro questo pericolo.

Un altro esempio Per facilitare la ricerca di chiavi nel buio, vengono utilizzati i portachiavi del trizio. La radiazione beta proveniente dal trizio fa brillare un fosforo luminescente. I produttori assicurano la sicurezza di questo gadget. Tuttavia, una violazione dell'integrità dell'alloggiamento può portare a radiazioni dannose che entrano nel corpo umano. Prima di acquistare un "giocattolo" simile, chiedi ai componenti coinvolti nel suo lavoro.

Come misura di protezione dalle radiazioni beta, sarà assolutamente superfluo avere un dosimetro in ogni famiglia che consenta di valutare la situazione delle radiazioni nella propria abitazione e verificare la radioattività dei prodotti acquistati.

Sapendo che sono radiazioni beta e chiaramente consapevoli del pericolo che accompagna i suoi effetti, dovresti prendere sul serio tutte le raccomandazioni suggerite. Poiché il flusso rapido di elettroni e positroni, nonostante la massa trascurabile di queste particelle, è un veicolo di energia molto significativa ed è in grado di causare gravi danni al corpo a causa della sua capacità ionizzante attiva.

Caricamento in corso ...