Cosa fare se il bambino è avvelenato

отравление у ребенка Spesso, l'avvelenamento del bambino si verifica a causa di un'assistenza all'infanzia inadeguata. Nella stragrande maggioranza dei casi, sono causati dall'ingestione di alimenti di bassa qualità, che sono seminati con virus, batteri o funghi. Anche i genitori inesperti possono prendere funghi velenosi (per esempio, un toadstool chiaro) per funghi o russula. Così, i casi di avvelenamento con funghi non commestibili diventano frequenti. Molto spesso ci sono casi di avvelenamento con droghe, quando i genitori scoprono una bolla vuota dalle compresse. Pertanto, il tipo enterico di avvelenamento nei bambini prevale nettamente su altri tipi di avvelenamento.

Per sapere come agire in questo caso, devi prima scoprire che cosa il bambino ha avvelenato, determinare il tipo di intossicazione.

Tipi di avvelenamento nei bambini

  • cibo (alimentare);
  • medicinale (farmaco);
  • sostanze tossiche e chimiche.

Tutti gli avvelenamenti, indipendentemente dalla loro origine, attraversano tre periodi principali:

  • periodo latente (latente) - procede dal momento in cui la tossina entra nel corpo fino a quando compaiono i primi sintomi della malattia;
  • periodo tossigenico - c'è un'enorme quantità di tossina nel sangue, che penetra negli organi vitali per via ematogena e interrompe il loro normale funzionamento;
  • periodo somatogeno - danno agli organi interni (possibili complicanze - insufficienza epatica o renale acuta, encefalopatia tossica, sepsi).

Va ricordato che l'avvelenamento nei bambini è molto più difficile che negli adulti. Ciò è dovuto alle peculiarità dell'immaturità morfofunzionale del corpo del bambino.

Di seguito consideriamo in dettaglio tutti questi tre tipi di intossicazione e primo soccorso per loro.

Intossicazione alimentare nei bambini

пищевое отравление у детей Avvelenamento alimentare (alimentare) si verifica quando si mangia cibo di scarsa qualità, piantato con virus e batteri patogeni. L'intossicazione alimentare si presenta abbastanza spesso nella pratica pediatrica. E poi una domanda seria sorge di fronte ai genitori: cosa fare se il bambino è avvelenato dal cibo,   e su quali basi si può capire rapidamente l'insorgenza di avvelenamento alimentare?

Nelle prime ore dopo aver consumato tali prodotti, possono comparire i seguenti sintomi:

  • dolore e brontolio nell'addome;
  • vomito ripetuto;
  • forse un aumento della temperatura corporea a numeri febbrili (sopra 38,5 gradi);
  • ripetuto diarrea (feci acquose più di 10-12 volte al giorno).

Nelle tossineinfiammazioni di origine alimentare causate da proteine ​​(batteri patogeni), le feci hanno un odore fetido e offensivo. Alcuni bambini in questo caso possono avere una diminuzione della visione a breve termine.

La lesione stafilococcica si presenta spesso senza diarrea. In questo caso prevalgono i segni di gastrite (vomito ripetuto, dolore epigastrico). In questo caso, la temperatura corporea rimane nell'intervallo normale.

Nei casi più gravi, è possibile che si verifichino convulsioni, bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca), abbassamento della pressione sanguigna e svenimento. Con abbondante vomito multiplo, il bambino perde una grande quantità di liquido, che si manifesta ulteriormente con i sintomi di disidratazione (pelle secca, bradicardia, letargia, possibile alterazione della coscienza). La differenza nella toxicoinfezione alimentare da altre intossicazioni è un breve periodo di incubazione (circa 2-5 ore). I sintomi della malattia persistono per due giorni. La breve durata di tale avvelenamento è spiegata dal fatto che i patogeni, i batteri o i virus, circolano nel sangue per un breve periodo.

La prognosi per questo tipo di avvelenamento è favorevole. Gli esiti letali sono rari e possibili solo con lo sviluppo di complicanze (shock ipovolemico, sepsi, insufficienza cardiaca acuta).

Affinché l'effetto su batteri e virus patogeni sia efficace, il primo soccorso al bambino in caso di avvelenamento deve essere somministrato nelle prime ore della comparsa dei sintomi.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare infantile

  1. полифепан Il primo soccorso per l'intossicazione alimentare infantile è la lavanda gastrica con una soluzione di bicarbonato di sodio al 2% (metodo tubeless o sonda). Lo scopo di questa manipolazione è di rimuovere dallo stomaco cibo stagnante, fermentato e in decomposizione, rimuovere dal corpo muco e agenti patogeni;
  2. Ricezione di agenti adsorbenti (Polyphepan, carbone attivo);
  3. Sollievo della sindrome da diarrea (calcio gluconato, carbonato di calcio);
  4. La reidratazione orale con soluzioni saline viene eseguita per prevenire la sindrome da disidratazione (Rehydron, Citroglucosolan);
  5. Ripristino della barriera mucosa gastrointestinale (Smecta, Polysorb).
  6. L'intossicazione da droghe è una delle più pericolose, soprattutto per i bambini.

    Tra le medicine, la più formidabile per i bambini sono:

    • analgesici (acido acetilsalicilico);
    • antidepressivi (clomipramina);
    • sedativi (diazepam);
    • agenti antiaritmici, glicosidi cardiaci, agenti che abbassano la pressione sanguigna;
    • farmaci per il trattamento dell'asma bronchiale.

    Al fine di prevenire lo sviluppo di gravi complicanze, ogni genitore dovrebbe conoscere i primi sintomi e come aiutare il bambino con l'intossicazione da farmaci.

    Anche se sei entrato nella stanza e hai visto vesciche vuote o droghe sparse, ma il comportamento del bambino non è cambiato, chiama immediatamente un'ambulanza . Va ricordato che lo sviluppo dell'effetto di ciascun farmaco è individuale e i primi sintomi clinici possono comparire dopo mezz'ora o dopo due ore.

    Quando chiami una brigata di ambulanze, puoi sempre chiedere cosa fare se il bambino è avvelenato.

    Pronto soccorso in caso di avvelenamento medico del bambino

    1. медикаментозное отравление Se possibile, determinare quale farmaco è stato mangiato dal bambino.
    2. Lavaggio gastrico con soluzione di bicarbonato di sodio al 2% o acqua bollita calda (metodo tubeless o sonda). Questa manipolazione dovrebbe essere effettuata immediatamente, perché dopo un'ora, il lavaggio sarà inefficace.
    3. Agenti adsorbenti (carbone attivo, Polyphepan, Polysorb).
    4. Clistere purificante (al dosaggio di 30 millilitri per chilogrammo di peso corporeo ogni 4 ore).

    In caso di avvelenamento medico del bambino, è obbligatorio essere ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva, dove i medici sanno come rimuovere l'intossicazione nel bambino,   e prendere tutte le misure necessarie per la sua pronta guarigione (che si tratti di una terapia infusionale, dell'introduzione di antidoti o di altri metodi di assistenza medica altamente qualificata).

    I segni più attendibili che un bambino abbia assaggiato uno degli agenti chimici sono rossori o ustioni in bocca, lingua, ansia, eccessiva salivazione, dolore addominale e vomito.

    Non tutte le madri sanno cosa fare quando un bambino viene avvelenato con mezzi chimici. Scopriamo cosa fare in questo caso.

    Pronto soccorso per intossicazione infantile con mezzi chimici

    1. химическое отравление Prima di tutto, devi chiamare un'ambulanza il prima possibile.
    2. Stabilire la causa dell'avvelenamento (quale agente chimico è stato mangiato o bevuto dal bambino).
    3. Lavare lo stomaco (metodo tubeless o sonda). Va ricordato che non è possibile sciacquare lo stomaco in caso di avvelenamento con acido, alcali o benzina! Altrimenti, si possono verificare ustioni della mucosa esofagea durante il loro passaggio inverso.

    Altre attività dovrebbero essere svolte in ospedale.

    Da quanto sopra risulta chiaro che l'intossicazione è uno dei problemi più gravi per la salute dei bambini, il cui pericolo è che non sono sempre facili da identificare e difficili da trattare.

    Tuttavia, avendo idee sulle manifestazioni cliniche e sapendo come aiutare un bambino avvelenato, i genitori saranno sempre all'erta e non saranno confusi in una situazione difficile.

caricamento in corso ...