Come ripristinare il lavoro dello stomaco dopo l'avvelenamento

отравление Sfortunatamente, nessuno è immune da intossicazione alimentare. Prodotti scaduti o scadenti non sono così rari in questa epoca di alta tecnologia. Dopo l'avvelenamento, qualsiasi organismo richiede un periodo di adattamento e di recupero. Se vai da un medico, ti ha sicuramente raccomandato un ulteriore trattamento per ripristinare la digestione e la dieta.

E se la malattia fosse lieve e tutto fosse trattato a casa? Come ripristinare lo stomaco dopo avvelenamento a casa? Prima di tutto, in ogni caso, devi seguire una dieta.

Perché abbiamo bisogno di una dieta terapeutica dopo l'avvelenamento

Durante la malattia, tra le altre cose, viene colpita la mucosa dello stomaco. Le cellule responsabili della produzione di muco e succo gastrico hanno bisogno di tempo per riprendersi. L'acidità di succo gastrico temporaneamente diminuisce. Forse lo sviluppo di infiammazione della mucosa (gastrite), ma il più delle volte il dolore si verifica a causa di "sindrome dello stomaco nervoso". L'irritazione causata da fattori meccanici - o alimenti fibrosi o chimici - acuti, fritti, affumicati, acidi, porta a spasmi dolorosi.

Il ripristino della digestione dopo l'avvelenamento dipende principalmente dalla qualità del cibo e dalla sua digeribilità nello stomaco. Pertanto, entro una o due settimane è estremamente importante osservare i principi del mangiare sano.

  1. пейте воду Mangia spesso, ma a poco a poco. Lo stomaco ha un piccolo volume, inoltre, digerisce bene il contenuto solo se è riempito per 2/3. quindi, è preferibile mangiare 5-6 volte al giorno in piccole porzioni di 250-300 ml.
  2. Riempire la perdita di liquidi. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno. È necessario bere uno o due bicchieri d'acqua mezz'ora prima dei pasti, e dopo aver mangiato non si dovrebbe bere per un'ora. Questo è necessario per preparare lo stomaco per il consumo e la corretta secrezione di succo gastrico.

È anche utile usare l'acqua minerale per ripristinare l'equilibrio elettrolitico nel corpo.

Quali alimenti posso mangiare dopo l'avvelenamento

Di solito un processo acuto nell'intossicazione alimentare dura 2-3 giorni. In questo momento, è meglio non mangiare nulla, soprattutto se non c'è appetito. Bere più acqua, soluzioni farmaceutiche per mantenere l'equilibrio salino, tè verde debole con zucchero. Puoi mangiare pane bianco secco. Poi nella dieta viene iniettato porridge liquido sull'acqua: farina d'avena, riso. Oltre all'effetto avvolgente, neutralizzano perfettamente i prodotti di decomposizione alcalina in caso di avvelenamento.

Come ripristinare il lavoro dello stomaco dopo avvelenamento con la dieta? Oltre ai cereali menzionati, consiglia i seguenti gruppi di prodotti:

  • картофельное пюре cereali: grano saraceno e mais;
  • purè di patate senza burro;
  • formaggio bianco salato;
  • pesce di mare bollito o stufato;
  • i frutti sono utilizzati sotto forma di purè di patate: banane, mele cotte, composte di frutta secca;
  • è utile mangiare il borscht dai crauti, sono ammessi anche alcuni cibi salati: l'aringa o lo spratto;
  • dopo una settimana viene introdotta carne bollita o al vapore: pollo magro, carne di coniglio, vitello;
  • dai latticini in questo periodo è utile la ricotta.

La temperatura del cibo dovrebbe essere piacevolmente calda, ma non calda. Dai liquidi è bene bere il kissel, il tè verde e successivamente vengono introdotti i succhi diluiti.

L'assunzione di bifidobatteri è necessaria per ripristinare la microflora dello stomaco e dell'intestino. Kefir, yogurt e yogurt iniziano a essere usati in 3-5 giorni dopo che lo stomaco si è calmato.

Cosa non mangiare dopo l'avvelenamento

In un primo momento, gli scoiattoli dovrebbero essere limitati. Questo cibo è digerito duramente dal corpo umano e dopo rilascia molti prodotti metabolici dannosi. Tale carico interferisce con il recupero dello stomaco dopo avvelenamento. I gastroenterologi non raccomandano di mangiare carne, uova, latte e latticini per una o due settimane dopo il decorso acuto della malattia. È inoltre severamente vietato avere i seguenti prodotti durante questo periodo:

  • кружка кофе tutti i cibi spazzatura generalmente accettati: cibo in scatola, salsicce, carni affumicate;
  • fritto, marinato, speziato o cibo con molte spezie;
  • pere, prugne, uva;
  • miglio, orzo, porridge d'orzo, pane fresco, dolci;
  • caffè , soda;
  • dolce - non consiglio di usare anche un prodotto così utile come il miele;
  • grassi, compresi burro e oli vegetali;
  • verdure, frutta, bacche nel crudo.

È anche necessario astenersi dal bere e dal fumare. L'alcol e la nicotina hanno un effetto distruttivo anche a stomaco sano, cosa possiamo dire dell'organismo che ha sofferto di avvelenamento.

Farmaci come aiuto per la dieta

Come ripristinare la digestione dopo l'avvelenamento? Dieting è l'unica risposta corretta a questa domanda. Ma per rendere il processo più efficiente, puoi aiutare un po 'il corpo.

настой календулы Per migliorare la digestione, i medici raccomandano l'uso di preparati enzimatici come terapia sostitutiva. Gli enzimi contenuti in essi aiuteranno lo stomaco e l'intestino, fino a quando la produzione dei propri succhi digestivi tornerà alla normalità. Prenda Pancreatina, Creonte o Panzinorm, 1-2 compresse immediatamente dopo un pasto.

È utile bere estratti di erbe:

  • un cucchiaio di camomilla per tazza di acqua bollente, bere ½ tazza 3-4 volte al giorno;
  • Calendula due cucchiai per tazza, prendi 1/3 tazza tre volte al giorno;
  • decotto di rosa selvatica, foglie di ribes nero possono essere bevute durante il giorno invece del tè.

Se dopo avvelenamento stai inseguendo un dolore persistente allo stomaco o al fegato, consulta un medico! Forse gli effetti dell'avvelenamento erano più gravi di quanto pensassi e potresti aver bisogno di una diagnosi dettagliata e di cure mediche professionali.

Non è abbastanza per curare la fase acuta dell'avvelenamento da cibo. Va ricordato che il tuo stomaco è diventato estremamente vulnerabile. Pertanto, supportalo aderendo a una dieta terapeutica, preparazioni a base di erbe e l'ingestione di enzimi digestivi. Dopo la fine del periodo di recupero, i gastroenterologi raccomandano da tempo di astenersi da prodotti nocivi: cibi fritti, affumicati, grassi e piccanti, nonché da bevande altamente gassate.

caricamento in corso ...