Metodi di disintossicazione del corpo in avvelenamento acuto

вирусы и бактерии, вызывающие отравления Il trattamento di qualsiasi avvelenamento si riduce alla rimozione del veleno e neutralizza gli effetti dei suoi effetti su organi e tessuti. Il processo di neutralizzare le tossine e accelerare l'eliminazione dal corpo è chiamato disintossicazione.

Attualmente, grazie a numerose scoperte scientifiche nel campo della biologia molecolare, ci sono i più moderni metodi di disintossicazione. Si basano sull'accelerazione dei processi naturali (minzione, rimozione del veleno dall'intestino) e sull'uso di vari preparati biologici e mezzi tecnici. Altrettanto importante è la terapia antidotica - l'introduzione di sostanze specifiche che traducono il veleno in uno stato inattivo o neutralizzano il suo effetto sul corpo.

Quali sono i metodi di disintossicazione

I metodi di disintossicazione del corpo sono classificati secondo vari criteri.

  1. Naturale e artificiale, o conservatore e attivo.
  2. Per il tipo di liquido da pulire: sangue, fluido intra-addominale, plasma, linfa.
  3. Con il metodo di neutralizzazione del veleno - terapia antidoto, trasfusione sostitutiva, metodi di assorbimento (purificazione del sangue e del plasma), adsorbimento (legame delle tossine nell'intestino). Separatamente, ci sono metodi stimolanti - potenziare la minzione, l'introduzione di farmaci biologici per il fegato, il mantenimento del sistema immunitario.

Le principali procedure per la disintossicazione graduale del corpo includono le seguenti procedure.

  1. методы детоксикации Conservativo: diuresi forzata, assorbimento gastrointestinale (introduzione di adsorbenti - carbone attivo e altri nello stomaco e nell'intestino), irradiazione del sangue ultravioletta.
  2. Metodi attivi di disintossicazione: dialisi peritoneale, emosoffmento, emodialisi, ultrafiltrazione del sangue, emofiltrazione, fegato bio artificiale, trasfusione di scambio.
  3. Plasma - appartiene ai moderni metodi di disintossicazione del corpo: plasmaferesi, plasmamasorbimento, plasmodialisi, crioterapia.
  4. Metodi linfatici di disintossicazione attiva: sostituzione linfatica, linfodestensione, linfodialisi, linfodrenaggio, linfonice.

Alcuni di questi possono essere fatti a casa, ma la maggior parte richiede attrezzature speciali. In avvelenamento acuto i seguenti metodi sono più comuni per la rimozione di veleno dal corpo.

Adsorbenti nel tratto digestivo

Alcuni veleni vengono rapidamente assorbiti dallo stomaco e dall'intestino, mentre altri rimangono parzialmente lì durante il giorno. Le tossine che sono già passate dallo stomaco all'intestino, in caso di peristalsi inversa (contrazioni della parete muscolare intestinale) possono essere rigettate. Pertanto, viene praticato il lavaggio gastrico ripetuto con soluzioni adsorbenti, nonché l'assunzione di adsorbenti. Queste sostanze hanno la capacità di legare la maggior parte dei veleni e lasciare il corpo con loro in modo naturale. Questi includono:

  • полифепан carbone attivo;
  • Polysorb MP;
  • "Polyphepan";
  • "Enterosgel";
  • "Enterosorb" e altri.

L'adsorbimento del veleno nel tratto gastrointestinale è il metodo di disintossicazione più semplice ed efficace per l'avvelenamento acuto. Sfortunatamente, con la consegna tardiva delle cure mediche o l'ingestione di una grande dose di veleno, una parte significativa delle tossine penetra nel flusso sanguigno e sono necessarie procedure più serie.

Diuresi forzata

форсированный диурез La diuresi forzata si riferisce a metodi per migliorare la disintossicazione naturale stimolando il lavoro dei reni. A una vittima vengono somministrati 1-2 litri di liquido, quindi vengono utilizzati i diuretici del gruppo dei diuretici osmotici. La dose è selezionata individualmente. Il tasso di minzione dovrebbe essere di circa 500-700 millilitri all'ora, in parallelo, eseguire la perdita di liquido di ricambio. Un effetto positivo si ottiene con un volume giornaliero di urina di 5-8 litri.

In alcuni casi, è necessario modificare l'acidità del sangue e delle urine per sciogliere meglio le tossine, quindi il medico prescrive la somministrazione endovenosa dei farmaci appropriati.

Il metodo della diuresi forzata è efficace in caso di avvelenamento con veleni, facilmente escreto attraverso i reni, e non viene utilizzato quando si intossicano sostanze e molecole solubili nel grasso che si legano alle proteine.

Dialisi peritoneale

La dialisi peritoneale, o il lavaggio peritoneale, è uno dei principali metodi di disintossicazione del corpo. La dialisi è un processo biochimico in cui una sostanza viene trasferita da una soluzione con una concentrazione più elevata a una soluzione con una concentrazione inferiore. Si basa sulla capacità del peritoneo di funzionare come una membrana semi-permeabile attraverso la quale il veleno entra nel flusso sanguigno nel liquido della cavità addominale.

Poiché la superficie della membrana sierosa che riveste questa cavità è dell'ordine di venti metri quadrati, il processo di filtrazione avviene ad una buona velocità. Per la sua attuazione, una fistola viene fissata nella parete addominale e viene inserito un catetere attraverso il quale vengono introdotti 2 litri di una soluzione speciale. La soluzione viene sostituita ogni mezz'ora.

La dialisi peritoneale è una procedura lunga, richiede circa un giorno, a volte di più. Il vantaggio del metodo è che rimuove le tossine non solo dal flusso sanguigno, ma anche dai tessuti, ad esempio l'omento dell'intestino. È anche efficace per i veleni che si legano alle proteine ​​del sangue e ai lipidi.

emodialisi

гемодиализ L'emodialisi viene eseguita utilizzando una macchina artificiale per reni. Applicare nel primo periodo di intossicazione con barbiturici, composti di un numero di metalli e arsenico, salicilati, dicloroetano, etilenglicole, isoniazide, chinino, alcol metilico e altre sostanze tossiche meno comuni.

Nell'emodialisi viene fornito sangue all'apparato, in cui le tossine vengono filtrate attraverso i pori della membrana del cellophane in un liquido speciale. L'agente avvelenatore deve soddisfare diversi requisiti: è ben solubile nei fluidi biologici, contenuti in concentrazioni significative, non legati alle proteine ​​e ai lipidi plasmatici. L'emodialisi non deve essere utilizzata in caso di un calo persistente della pressione sanguigna.

hemosorbtion

L'emosorbimento è uno dei più comuni metodi di assorbimento della disintossicazione. Un farmaco speciale chiamato disintossicante è collegato alla circolazione sanguigna del paziente. Allo stesso tempo, il sangue viene pompato attraverso una colonna con carbone attivo e mezzi di scambio ionico che assorbono il veleno attraverso una pompa.

Il metodo ha un inconveniente: nel processo di trattamento, la pressione sanguigna diminuisce, il numero di piastrine nel sangue diminuisce. Inoltre, è efficace solo se la tossina è nel sangue, ma non nelle cellule di organi e tessuti.

L'emosorbimento è raccomandato per l'avvelenamento da salicilati, funghi velenosi, barbiturici, derivati ​​della fenotiazina e glicosidi della digitale.

Scambiare trasfusioni di sangue

переливание крови Questo metodo di disintossicazione attiva del corpo è prescritto in caso di danno ai sistemi enzimatici, ad esempio quando la produzione di colinesterasi si riduce quando i farmaci organofosfati vengono avvelenati o se la coagulazione del sangue è disturbata da veleni emolitici. È anche efficace per sostituire il sangue in caso di intossicazione con metaemoglobina e sulfmethemoglobinoobrazovateley.

Il sangue donato viene iniettato in un volume di 4-5 litri, la stessa quantità di sangue viene rimossa attraverso un catetere dall'arteria femorale. La trasfusione viene effettuata lentamente, ad una velocità non superiore a 50 millilitri al minuto.

Iperventilazione dei polmoni

In caso di avvelenamento con sostanze volatili, viene utilizzata la respirazione forzata o in altro modo: iperventilazione dei polmoni. Questo metodo è efficace in caso di intossicazione da benzina, diluenti per vernici, alcoli, tricloroetilene, cloroformio, acetone, monossido di carbonio. Questi veleni vengono espulsi con aria espirata. Per la procedura, il paziente è collegato a un respiratore.

Nella medicina moderna, ci sono molti rimedi per disintossicare il corpo in caso di avvelenamento. Applicare metodi naturali o conservativi, attivi o artificiali. Nel primo caso, i processi fisiologici in organi e tessuti sono accelerati, nel secondo caso vengono utilizzati dispositivi o procedure speciali per "estrarre" il veleno dal sangue, dal plasma e da altri fluidi biologici del corpo.

caricamento in corso ...