Sovradosaggio di eroina - sintomi, cosa fare, conseguenze

героин L'eroina è una droga oppiacei. Il suo secondo nome è diacetilmorfina. Ci sono molte persone che usano questa droga semi-sintetica. In questo caso, l'overdose di eroina è una condizione che richiede un'azione urgente.

Aiutare il prossimo è il dovere di tutti. Vedendo una persona morente, è necessario essere in grado di riconoscere l'avvelenamento da eroina in tempo utile per prendere le misure necessarie per salvare la vita di qualcun altro. Se ciò non viene fatto, la probabilità di morte aumenta più volte. Quindi scopriamo come riconoscere i sintomi dell'overdose di eroina, cosa fare per il primo soccorso, quali saranno le conseguenze di tale avvelenamento.

Perché si verifica overdose da eroina

Molto spesso, l'eroina viene iniettata per via endovenosa. Per ottenere un effetto intossicante, è sufficiente 1 mg del farmaco. Ma in una volta vengono somministrati generalmente da 10 a 50 mg della sostanza. È molto rapidamente avvincente, quindi le dosi crescono rapidamente. La dose giornaliera è in media di 2 grammi.

Il desiderio di diventare "alti" porta al fatto che una persona, senza pensare alle conseguenze, può entrare in una quantità letale di oppioidi. Un'overdose di eroina si traduce in una singola dose del farmaco, che è 60-200 mg. E lei potrebbe essere l'ultima. Dipende dalle caratteristiche del corpo.

Fattori di rischio per il sovradosaggio:

  1. доза героина Ridotta tolleranza all'eroina. Se una persona non ha usato l'eroina per un po 'di tempo, allora la suscettibilità ad essa aumenta e l'introduzione della dose precedente può portare a un sovradosaggio. Questa situazione è possibile se il trattamento è stato effettuato, la disintossicazione o il farmaco non era disponibile.
  2. Introducendo la prossima dose di eroina prima che scada quella precedente.
  3. L'uso di farmaci contenenti impurità, quando è difficile calcolare la dose richiesta.
  4. L'uso di un farmaco purificato dopo eroina di scarsa qualità, se la dose non è aggiustata.
  5. Malattie associate gravi La maggior parte dei tossicodipendenti ha l'HIV, l'epatite, le malattie polmonari, che è un fattore di rischio per il sovradosaggio.
  6. L'uso simultaneo di sostanze psicoattive, in particolare benzodiazepine, altre droghe e alcol.
  7. Disturbi mentali
  8. Basso status socioeconomico del tossicodipendente.

Se la dose viene significativamente superata, allora l'effetto del farmaco viene moltiplicato.

I sintomi di overdose

I primi segni di overdose di eroina compaiono pochi minuti dopo la sua introduzione. C'è confusione, stitichezza, pressione bassa. Una persona tende a dormire, appare la bocca asciutta. Chiodi e labbra possono diventare blu. C'è debolezza nelle braccia e nelle gambe. Slow motion. La respirazione è superficiale.

узкий зрачок Di particolare nota è la triade dei sintomi di overdose di eroina:

  • mancanza di coscienza;
  • pupille strette (pinpoint);
  • depressione respiratoria.

Se un tossicodipendente, e questo può essere determinato dalla presenza di tracce di iniezioni endovenose, ha tali sintomi, allora la diagnosi è fuori dubbio.

Inoltre, il sovradosaggio è caratterizzato da una caduta di pressione, una diminuzione dell'impulso. La pelle diventa secca e pallida. Oltre alla cessazione della respirazione, la causa della morte può essere: cessazione del cuore ed edema polmonare.

La morte per overdose di eroina attende ogni seconda persona che usa questo farmaco. Ciò è dovuto al fatto che molti lo fanno da soli, spesso in luoghi deserti dove nessuno li vede e nessuno che li aiuti.

Cosa fare quando l'overdose di eroina

передозировка Per overdose di eroina, il primo soccorso comprende una serie delle seguenti attività.

  1. Chiama la brigata di ambulanza.
  2. Se c'è un polso e una respirazione - adagiate la persona su una superficie dura di lato.
  3. Per liberare le vie aeree: rimuovere il vomito dalla bocca e impedire che la lingua cada, che può essere schiacciata con un cucchiaio.
  4. освободить дыхательные пути Apri il colletto per respirare più facilmente.
  5. Cerca di riportare la vittima ai sentimenti: strofina le orecchie e accarezza le sue guance. Se c'è ammoniaca liquida a portata di mano, inumidisci il batuffolo di cotone con il naso e massaggia le tempie.
  6. Quando si riprende conoscenza con la vittima, si deve costantemente parlare, distrarre, non farlo addormentare.
  7. Fai respirare lentamente e profondamente.
  8. Se è impossibile rianimare, il polso è assente, il torace non fa movimenti respiratori, le pupille si allargano per eseguire la rianimazione cardiopolmonare: ventilazione artificiale dei polmoni e un massaggio cardiaco indiretto.

Trattamento per overdose

стимуляция нейронов L'accesso all'antidoto è solo per i professionisti medici. Una squadra di ambulanze che arriva sulla scena sta fornendo ulteriori trattamenti per l'overdose di eroina. Per questo, viene usato un antidoto - il farmaco Naloxone, che blocca i recettori degli oppiacei. Introdotto per via endovenosa, intramuscolare e sottocutanea alla dose di 0,4-0,8 mg. La somministrazione ripetuta è accettabile se non vi è alcun effetto in 2-3 minuti. Di conseguenza, la respirazione è normalizzata e la pressione sanguigna aumenta. Ma dopo l'uso dell'antidoto si sviluppa la sindrome da astinenza - ritiro.

Le vittime dovrebbero essere ricoverate in ospedale, dal momento che devono essere monitorate per qualche tempo. Il naloxone è efficace fino a 45 minuti. Quando somministrato per via sottocutanea o intramuscolare, il farmaco funziona per un massimo di 3 ore e l'eroina viene eliminata dal corpo molto più a lungo. I sintomi di overdose possono comparire di nuovo. Pertanto, la vittima deve trovarsi nelle condizioni di disponibilità della ventilazione artificiale dei polmoni e di altre misure di rianimazione.

Conseguenze dell'overdose di eroina

влияние героина на головной мозг Con l'uso regolare di diacetilmorfina, si forma una dipendenza fisica e, peggio di tutto, psicologica, dalla quale è impossibile liberarsi. Costringe una persona a spendere tutte le sue forze nella ricerca di una droga.

L'eroina agisce principalmente sul sistema nervoso, causando un'eccessiva stimolazione dei neuroni. In risposta, vengono prodotte endorfine, gli ormoni della gioia. La persona si rilassa e c'è un distacco da tutto ciò che accade. Il "sonno" della droga dura da 4 a 6 ore.

La diacetilmorfina causa disturbi mentali:

  • cambiamento di umore: euforia, facilità, indifferenza a tutto;
  • compaiono allucinazioni: l'immaginazione dipinge quadri fantastici colorati;
  • non c'è logica;
  • difficoltà di concentrazione.

L'eroina inibisce l'attività delle strutture più importanti del cervello:

  • гипоксия головного мозга centro di termoregolazione: la temperatura corporea diminuisce;
  • centro respiratorio: la respirazione diventa superficiale;
  • il centro di vomito è inibito da grandi dosi del farmaco, ma in piccole quantità può essere stimolato, quindi compaiono nausea e vomito;
  • appetito repressa.

Ma l'effetto di una sostanza narcotica non è limitato al sistema nervoso. Anche altri organi soffrono di:

  • riduzione della pressione sanguigna quando si utilizzano dosi elevate a causa della pronunciata espansione dei vasi sanguigni;
  • si verifica una contrazione muscolare liscia dell'intestino, la sua attività fisica rallenta e si sviluppa la stitichezza;
  • la ritenzione di urina è osservata come risultato delle contrazioni dei muscoli della vescica e degli ureteri;
  • aumenta il tono dei bronchi e dei bronchioli.

Gli effetti dell'overdose di eroina sono molto seri. Con un eccesso costante della dose ammissibile, gli organi interni e il sistema nervoso soffrono, specialmente il cervello che sta vivendo l'ipossia. La mancanza di appetito e l'interruzione del sistema digestivo portano all'esaurimento. L'immunità diminuisce. La psiche sta cambiando. Ma la cosa peggiore è la morte a causa dell'arresto del centro respiratorio quando si somministra una dose troppo grande di eroina.

Come sarà un uomo fuori dall'ospedale, facile da presentare. Questa persona profondamente disabile ha bisogno di cure mediche e psichiatriche costanti. Poiché la maggior parte dei tossicodipendenti continua a prendere eroina, muoiono in giovane età, spesso prima dei 35 anni.

In conclusione, vorrei dire che anche i tossicodipendenti sono persone. Senza aiuto esterno non possono farlo. Informazioni su cosa fare quando l'overdose di eroina è molto importante. Ognuno di noi può affrontare una situazione del genere. La vita umana non ha prezzo e, forse, qualcuno che è stato sull'orlo della morte approfitterà della possibilità data e inizierà tutto da zero.

caricamento in corso ...