Terapia di disintossicazione per polmonite

пневмония L'infiammazione dei polmoni (polmonite) è caratterizzata da un decorso moderato, raramente moderato. In alcuni casi - nei bambini e negli anziani, con comorbilità e immunodeficienza, i sintomi di intossicazione compaiono in polmonite sotto forma di disturbi della coscienza e problemi respiratori, fino allo sviluppo dell'insufficienza respiratoria acuta.

La base della cura di emergenza per un paziente con polmonite è fornita per la terapia di disintossicazione.

Sintomi di intossicazione con polmonite

La sindrome da intossicazione in polmonite si verifica in risposta al processo infiammatorio nei polmoni ed è accompagnata dalla reazione dei principali sistemi e organi - immunitario, cardiovascolare, nervoso ed endocrino. La gravità delle manifestazioni, di norma, dipende dalla scala e dall'entità del processo patologico principale (infiammazione) e dalle malattie associate.

Manifestazioni di intossicazione moderata in polmonite:

  • mancanza di vitalità, debolezza e rapido aumento della fatica;
  • la temperatura corporea è elevata (febbre o condizione subfebrile) e sudorazione;
  • mancanza o perdita di appetito e perdita di peso.

температура при пневмонии In intossicazione moderata, oltre ai sintomi elencati, possono essere associati i seguenti sintomi:

  • nausea e abbastanza spesso vomito;
  • mal di testa;
  • tosse e mancanza significativa di respiro, la cui intensità supera lo sforzo fisico.

Tali pazienti hanno un aspetto esausto con la pelle pallida o grigiastro. Con intossicazione prolungata, si sviluppa anemia.

In caso di grave intossicazione da polmonite, la febbre raggiunge i valori febbrili (sopra i 38 ° C), procede insieme a mal di testa, nausea e vomito. In assenza di cure mediche e di un aumento dello stato, si verificano convulsioni e manifestazioni di delirio, che indica psicosi di intossicazione.

Sintomi di intossicazione nella polmonite nei bambini

жажда у младенцев I bambini sono a maggior rischio di comparsa di tossiemia in polmonite. Sono caratterizzati da uno sviluppo progressivo del processo con tali manifestazioni:

  • lo stadio di arousal generale - il lavoro di tutti i sistemi e organi nel corpo del bambino è aumentato - psicologicamente è eccitato e irrequieto, ci sono frequenti battiti del cuore (tachicardia), accelerazione della funzione del tratto alimentare (vomito, frequenti movimenti intestinali, feci liquide);
  • stadio della soppressione - riduzione della funzione del corpo - prevale la calma patologica e l'indifferenza del bambino verso il mondo esterno, probabilmente una violazione dello stato prima dello sviluppo di uno stupore;
  • stadio di menomazione e perdita di conoscenza.

L'intossicazione del corpo con polmonite nei bambini ha caratteristiche del tipo di tossicosi interna. L'entità della lesione dipende dal grado di disidratazione:

  • Il grado I si manifesta con una moderata sensazione di sete sullo sfondo di una leggera secchezza delle mucose con una perdita di peso totale fino al 5%;
  • Il grado II è caratterizzato da un aumento della secchezza della pelle e delle mucose in combinazione con la depressione della molla e diminuzione del turgore (elasticità) dei tessuti, un calo della pressione sanguigna e tachicardia compensativa, frequente - più di 10 volte al giorno di feci e vomito, la perdita di peso varia dal 5 al 10% ;
  • Il Grado III è accompagnato da segni gravi: secchezza delle mucose e della pelle, caratteristiche facciali appuntite, suoni cardiaci sordi e mancanza di respiro, compromissione renale e funzione intestinale e deficit di peso superiore al 10%.

L'accumulo di manifestazioni che sono pericolose per la vita del paziente serve come indicazione per il ricovero immediato e un adeguato insieme di misure mediche.

I componenti principali del trattamento ospedaliero della polmonite

  1. Trattamento etiotropo - volto a combattere la causa della malattia (patogeno) - i farmaci antivirali sono prescritti per la polmonite virale e gli antibiotici per le cause batteriche della malattia.
  2. La terapia di disintossicazione per la polmonite viene effettuata mediante terapia infusionale o collegando l'emodialisi in situazioni difficili quando il corpo del paziente non è in grado di affrontare il carico di intossicazione dovuto alla malattia.
  3. Fondi volti a contrastare lo sviluppo di insufficienza respiratoria acuta e insufficienza cardiaca.

Terapia di disintossicazione

дезинтоксикационная терапия La terapia di avvelenamento in caso di polmonite è la più favorevole da eseguire in ospedale a causa di:

  • assicurare in ospedale un adeguato riposo a letto e cibo;
  • la disponibilità di somministrazione parenterale (endovenosa e intramuscolare) di farmaci;
  • l'implementazione dei necessari volumi di terapia di disintossicazione sotto la supervisione continua del personale medico.

Scopi e mezzi della terapia di disintossicazione

La terapia di disintossicazione viene effettuata per risolvere tali problemi:

  • rimozione e purificazione del corpo del paziente da composti tossici (agenti infettivi e prodotti della loro attività vitale, agenti tossici impastati - endo ed esotossine);
  • normalizzazione e ripristino degli scambi di sale e di elettroliti;
  • reintegrazione del deficit idrico (disidratazione) e assottigliamento del sangue (emodiluizione);
  • ripristino della microcircolazione del sangue e rinnovamento del funzionamento degli organi, eliminazione dell'ipossia tissutale.

Metodi di disintossicazione

трисоль Durante la terapia di disintossicazione usano la soluzione cristalloide (soluzione isotonica di cloruro di sodio, glucosio, Trisol, Acesol e altri) e colloide (Stabizol, gelatine, destrani - Reopoliglyukin, Hemodez, Reoglyuman) e nutrizione parenterale.

I cristalloidi sono usati per compensare l'insufficienza del liquido intracellulare e ripristinare l'equilibrio elettrolitico dell'acqua. I colloidi normalizzano la quantità di sangue circolante e di microcircolazione, forniscono i bisogni tissutali per l'ossigeno e i nutrienti, stabiliscono i processi metabolici, il lavoro dei polmoni e dei reni.

Per la nutrizione parenterale, vengono utilizzate soluzioni di vitamine, amminoacidi, oligoelementi e grassi, nonché le loro combinazioni, per compensare costi energetici eccessivi e perdita di peso.

Questa procedura viene monitorata misurando le dimensioni e la pressione dell'impulso, la frequenza respiratoria e la frequenza cardiaca. Un indicatore importante è il rapporto tra l'iniezione e la quantità di liquido assunto per prevenire l'ipervolemia (aumento della quantità di sangue circolante) e l'edema polmonare.

In casi di emergenza, in particolare nei bambini in caso di emergenza, utilizzare:

  • plasmaferesi (purificazione del sangue mediante il metodo di rimozione della porzione liquida - plasma insieme a composti tossici);
  • emosorbimento (il sangue viene purificato su assorbenti esterni all'organismo);
  • emodialisi (il sangue passa attraverso la membrana dell'emodialisi e viene diffuso mediante il metodo di diffusione, inoltre l'eccesso di acqua viene rimosso da esso).

La nomina di enterosorbenti ed epatoprotettori all'interno è caratterizzata da un effetto positivo e favorisce la guarigione.

Pertanto, quando si identificano i sintomi di intossicazione dovuta a polmonite, è necessario ricorrere a cure mediche qualificate in un ospedale.

La terapia tempestiva di disintossicazione per l'infusione eviterà gravi conseguenze: danni ai reni, al fegato e al sistema nervoso centrale.

caricamento in corso ...